Impara a lavorare online

lavorare online

Dal seguente articolo LAVORARE ONLINE? VIDEO/GUIDA SUI 6 VANTAGGI DEL LAVORARE SUL WEB trovi Christian Salerno, un Marketer Italiano( uno degli insegnanti di MarketerSuperstar) che ti illustra i 6 motivi per i quali lavorare online è considerato un gran vantaggio. Christian ottiene profitti sul web su vari argomenti, ha iniziato la sua avventura del business online circa 8 anni fa’ lanciando la piattaforma pianosolo.it (lui è un appassionato ed insegnate di pianoforte), è riuscito in un paio di anni a diventare un punto di riferimento nel suo settore, oggi oltre 100.000 persone al mese visionano il suo blog e quasi 20.000 iscritti lo seguono su Youtube.

Video: Lavorare online da casa? La Guida..

✔ Perché il lavoro online possiede molti vantaggi?
✔ 1. Lavorare da casa o da qualunque luogo (con un pc e una connessione)
✔ 2. Bassi investimenti rispetto all’avvio di attività offline
✔ 3. Basse spese di mantenimento rispetto alle attività tradizionali
✔ 4. Un mercato infinito dove lavorare (il web ti porta in tutto il mondo)
✔ 5. Nessun capo che ti obbliga su orari, ferie e straordinari
✔ 6. La gestione del tempo e i lavori extra possibili

In questo video/articolo oggi voglio spiegarti i vantaggi di avere un lavoro online ed un business tramite il web. Il concetto di lavoro sul web 10 anni fà in Italia era considerato quasi una stregoneria, oggi va’ un po’ meglio ma vi è ancora molto scetticismo.

Il mio compito in questo video è stimolarti ed invogliarti ad iniziare seriamente questo tipi di attività, e lo farò parlando dei 6 motivi per i quali iniziare un business online è la tua migliore scelta lavorativa, qui di seguito troverai al alcuni metodi che possono stimolarti nel realizzare nuove idee di lavoro sul web.

Prefazioni sul mondo del lavoro online

Il web offre un grande potenziale per chi vuole lavorare da casa, genera nuove tipologie di impiego e tante opportunità per i lavoratori, essendo uno strumento di comunicazione estremamente complesso che incrocia domanda e offerta.

Con un computer è oggi possibile lavorare online, comodamente ovunque.
Diffidate dalle false promesse che si trovano sparse per la rete, non si guadagnano milioni di euro comprando qualche Bitcoin, tanto meno si incassano rendite elevate caricando un video su Youtube.
Il web 3.0 è una giungla, dove la concorrenza è spietata e per lavorare da casa bisogna fare apprezzare le proprie qualità con duro lavoro, fatica e sudore.

Esistono molti metodi per lavorare da casa e ciascuno richiede impegno e dedizione maggiori rispetto ad un lavoro tradizionale, ma offre una serie di vantaggi che un impiego in ufficio o in fabbrica non possono dare:

  • Autonomia totale
  • Libertà di gestione orari
  • Possibilità di guadagno meritocratica

L’altro lato della medaglia è che la completa responsabilità di successo o fallimento dipende in esclusiva dal lavoratore. Niente paga base, ne garanzie come la disoccupazione, ed è questo il prezzo della libertà di lavorare online dove e quando si vuole.

Il lavoro da casa è quindi una realtà che va affrontata con coscienza, organizzata e strutturata in base alle proprie quotidiane esigenze di vita. In questo articolo illustreremo 20 metodi per lavorare da casa in autonomia

I 20 migliori sistemi per realizzare un lavoro proficuo sul web

1. Lavorare online: investire in criptovalute

Le criptovalute sono un’innovazione che negli ultimi dieci anni ha fruttato denaro a chi è stato lungimirante. E’ il primo dei venti modi per lavorare da casa ed è un impiego che necessita conoscenze di base, pazienza ed un piccolo budget per gli investimenti.

Le principali criptovalute di oggi sono il Bitcoin, Ethereum e Litecoin, senza citare le migliaia di criptomonete minori.

Come sfruttarle per ricavare un profitto?
Acquistando in maniera differenziata una quantità di ciascuna valuta si otterrà un guadagno non appena il loro valore crescerà, e le previsioni fanno pensare che la crescita del valore di queste valute incrementerà ancora per alcuni anni.

Ethereum dal 2015 ad oggi ha avuto un impennata di valore del 900% in due anni. In termini pratici, chi acquistò 50€ di Ether nel 2015 ( Ether è la valuta del network Ethereum) avrà oggi 4500€ di capitale, novanta volte il prezzo di acquisto.

Oggigiorno è improbabile che si ripeta un’impennata simile con le criptomonete più famose, ma sono altamente probabili rendite del 300% nel giro di qualche anno. Pertanto questo è da considerarsi un investimento a medio termine piuttosto sicuro, investendo una piccola somma.

Se si dispone di una buona somma è possibile acquistare e rivendere coins quotidianamente, commerciandoli come un qualunque altro prodotto vendibile online, tramite i marketplaces dedicati al commercio tra privati di criptomonete.

Se si decide di investire in criptomonete per crearsi un lavoro da casa, può essere molto proficuoacquistare una piccola quota di criptomonete minori? Anche solo un 5 o 10% del proprio budget, destinato all’acquisto delle nuove criptomonete esistenti può portare risultati interessanti già nel medio periodo. Pochi euro possono trasformarsi in centinaia di migliaia se si indovina anche solo una criptovaluta che avrà successo come Bitcoin e Ether.

Le criptovalute minori sono un investimento marginale, che però può tradursi in un biglietto vincente della lotteria!

2. Lavorare online investendo nel Trading Forex

Il trading Forex è è uno strumento finanziario che permette di guadagnare sulla variazione di prezzo di risorse e valute.

Si può lavorare con il trading da casa, in piscina e perfino al mare, ma non è un mestiere adatto a tutti: per intraprendere questa attività è obbligatorio studiare le basi del funzionamento della speculazione finanziaria e fare molta pratica con i conti demo.

Ogni broker (i siti che mettono a disposizione la tecnologia per commerciare in risorse) offre uno strumento interessante, il conto demo gratuito, utile poter fare pratica su in maniera totalmente simulata, mentre si comprende il mondo dal trading.

I conti demo sono il punto di partenza. Solitamente vengono caricati con importi consistenti, ma naturalmente utilizzano soldi finti, buoni solo a far pratica. Con il conto demo è possibile capire se il trading interessa o meno come attività lavorativa. Nel caso in cui non dovesse interessare, si può chiudere l’account senza aver rimesso neppure un centesimo.

Il trading offre grandi possibilità di guadagno online per l’effetto della leva finanziaria, che consiste nel poter acquistare titoli di risorse e valute per un capitale superiore a quello posseduto.

La leva finanziaria è il vero fulcro del trading, cioè la caratteristica che consente di speculare sull’andamento del mercato, diversamente dall’acquistare fisicamente lingotti e petrolio.I profitti generati incrementano tanto quanto il rischio di perdita.

Il funzionamento è del trading è piuttosto semplice da capire.
Per esempio, aprendo una posizione vendi o compra con la risorsa petrolio, possono accadere due cose: il valore del petrolio sale o scende. Se si indovina l’andamento si genera un profitto, in caso contrario una perdita.

Semplice e volatile, con la leva finanziaria in pochi minuti 100€ possono volatilizzarsi nel nulla o moltiplicarsi di cinquanta volte: il rischio è direttamente proporzionale al potenziale guadagno e fino al momento in cui non ci si sente sicuri è bene scommettere cifre basse.

Un consiglio: fare sempre attenzione a quale broker si sceglie: molti truffatori armati di false speranze si aggirano sul web offrendo tante belle parole, per poi sparire nel nulla con il denaro degli ingenui che si sono affidati. Diffidate dai siti che offrono guadagni troppo belli per essere veri e fate affari solo con organismi autorizzati e certificati.

Trading di criptomonete

Un metodo di lavoro che unisce il trading forex con le criptomonete consiste nella possibilità di investire nei titoli negoziabili delle criptovalute. Attraverso un broker, che metta a disposizione gli strumenti finanziari per giocare in borsa.

Questa modalità di investimento è ad altissimo rischio: il capitale è soggetto a leva finanziaria, pertanto ipersensibile alle variazioni di valuta. Con una variazione del prezzo del Bitcoin dell’1% si possono decuplicare gli investimenti o rimetterci fino all’ultimo centesimo.

Le caratteristiche di questo tipo di lavoro consentono di partire con investimenti estremamente bassi, anche solo un centinaio di euro.

Lavorare da casa con il trading permette di guadagnare somme discrete, a patto di:

  • informarsi bene sul funzionamento del trading
  • fare molta pratica con un conto demo
  • Studiare una strategia di investimento finalizzata alla riduzione delle perdite
  • dedicare ore ed ore a seguire gli sviluppi del mercato

Lavorare nel settore del trading finanziario richiede molte energie ed una buona strategia, perciò è bene non improvvisare, ma studiare come per un qualsiasi altro lavoro specializzato: il trading è un sofisticato strumento informatico da capire. Occorrono sangue freddo ed una buona gestione del denaro per restare sempre lucidi, sia nei momenti in cui si perde, sia sopratutto quando si guadagna.
Il consiglio è sempre quello di differenziare le posizioni su cui si investe, in un’ottica di riduzione delle perdite. Si deve puntare a creare un cuscinetto, così che quando un investimento fa perdere denaro, gli altri che generano profitto possano coprire le perdite e mantenere comunque in positivo il bilancio.

3. Lavorare online aprendo un e-commerce

Uno tra i più interessanti metodi per lavorare online è rappresentato dall’apertura di un sito e-commerce, dal quale vendere prodotti o servizi.

Partiamo subito mettendo in chiaro che per lavorare da casa con un e-commerce occorrono grandi quantità di tempo ed energia, oltre che un discreto investimento, anche se notevolmente ridotto rispetto all’apertura di un negozio fisico.

Per essere competitivi bisogna offrire qualcosa di nuovo, che ancora non esiste, oppure prodotti con un valore aggiunto ben apprezzato da eventuali clienti. Rivendere telefonini, per esempio, sarebbe una pessima idea perchè in quel settore conta solo il prezzo e la concorrenza è a livelli elevati.

Chi negli anni ha avuto successo, lo ha guadagnato creando un valore aggiunto ai suoi servizi, lavorando sodo prima di vedere anche un solo quattrino.

Una volta individuato il prodotto o servizio che si offre, bisogna registrare il nome del sito tramite un agenzia apposita. Il nome deve risultare accattivante e nel contempo dare l’idea di solidità dell’azienda

Anche se si tratta di uno tra i 20 metodi per lavorare da casa, se si desidera fare dell’e-commerce un lavoro è opportuno registrare una partita IVA, utile a pagare le tasse e per fare affari commerciali con i fornitori. Si tratta di commercio, paragonabile ad una panetteria, pertanto è regolamentato dalle leggi Italiane.

Superato questo step, è consigliabile affidare la realizzazione di un e-commerce professionale ad un’agenzia specializzata, poiché il sito è la vetrina e deve essere bella quanto semplice da utilizzare. Per la realizzazione del sito, è buona norma chiedere vari preventivi ad almeno 3 agenzie, così da ottenere una chiara panoramica tra spesa e servizi ricevuti in cambio.

Occorre accordare, insieme alla realizzazione fisica del sito, il suo posizionamento nei motori di ricerca più gettonati. Investire subito in pubblicità è una buona idea per iniziare ad attirare clienti, ma è bene ricordare che si può avere molta pubblicità grazie ai contatti social.

Ora che il sito è pronti si può iniziare a lavorare online, inserendo prodotti e prezzi.

4.Lavorare online con la pubblicazione di e-book

Unendo la passione per la scrittura al potenziale della clientela offerto dal web si può diventare scrittori e vendere parecchie copie. Scrivere e-book è un metodo di lavoro da casa che richiede solamente tre cose: tempo, capacità di scrittura ed un pc collegato ad internet.

Pubblicare e-book è semplice. Una volta trasferito il manoscritto in file digitale, servizi come StreetLib offrono la conversione gratuita del testo in formato ebook, e-pub e pdf.

StreetLib in particolare permette di pubblicare il libro tramite i loro servizi, assegna un ISBN cioè il codice univoco del libro e lo mette a disposizione in tutti i marketplaces maggiori, come Google Play Libri ed Amazon.

Scrivendo un solo e-book difficilmente si potrà ottenere un grande indotto economico, ma scrivendone uno a settimana sugli argomenti più disparati (libri per bambini, poesie, guide pratiche, narrativa) dopo qualche mese si vedranno i primi risultati economici, a patto che siano scritti bene ad un prezzo ragionevole.

Pubblicare online permette di incassare tra il 40% ed il 60% del prezzo di copertina, una percentuale molto più alta rispetto ai libri cartacei.

Affinché le opere vengano lette e ricevano successo, occorre costanza nel creare contenuti di qualità con una copertina che attiri l’attenzione ed un titolo interessante. Un libro non si giudica dalla copertina, ma si compra in base a quella!

5.Lavorare online con i sondaggi retribuiti

I sondaggi remunerati sono un compito semplice, adatto da affiancare ad altri metodi di lavoro da casa. Richiedono poco tempo e permettono di incassare fino a 15 euro per un singolo sondaggio dalla durata di 20 minuti.

Le aziende hanno bisogno dell’opinione dei consumatori per mettere a punto prodotti, fare ricerche di mercato ed analizzare le preferenze del cliente ideale. In base alla tipologia di questionario cui ci si sottoporrà, si riceverà un compenso.

Naturalmente, alcune aziende pagano più delle altre per ottenere le opinioni dei clienti, ma vale la pena di fare tutti i sondaggi disponibili per ottenere un cumulo di ricompense dal valore non indifferente.

Difficilmente si riuscirà ad ottenere uno stipendio da 200€ mensili solo svolgendo sondaggi, quelli più remunerativi sono pochi rispetto a quelli più economici. Ad ogni modo è un sistema da affiancare ad altri per trovare il proprio metodo di lavoro online.

6.Lavorare online con la scrittura di contenuti

Molti siti web, marketplace e aziende offrono un compenso economico ai freelance che scrivono articoli per loro, sugli argomenti più disparati, dalle schede prodotto a guide pratiche.

Scrivere contenuti web è un metodo semplice ed efficace per lavorare da casa e ottenere compensi proporzionati alla lunghezza ed alla qualità degli articoli creati.
Solitamente si viene pagati per cedere i diritti d’autore ad un altro ente, l’editore, ma alcuni siti offrono la possibilità di postare i contenuti sul loro network ed essere ricompensati in base alle visualizzazioni ricevute.

Entrambi i sistemi sono validi per lavorare online, se si dedicano tempo ed impegno. Quando i contenuti scritti saranno di buona qualità, testate online ed editori si faranno avanti per offrire collaborazioni fisse e più remunerative di quelle basilari a cui tutti possono accedere. Come anticipato nell’introduzione, non esiste un sistema per fare molti soldi senza faticare e nel campo dell’editoria la concorrenza è agguerrita. Occorre davvero impegnarsi molto per riuscire ad ottenere uno stipendio, ma i vantaggi sono innumerevoli:

  • Autogestione degli orari di lavoro
  • Paga basata sul merito
  • Ottime possibilità di carriera

La fatica nell’inserirsi nel mondo del lavoro online come content writer è ripagata a conti fatti da una grande libertà della gestione del proprio tempo. Niente otto ore in fabbrica o ufficio, niente capo con il fiato sul collo. Lavoro sodo ed onesto, in tutta libertà.

7. lavorare online con le traduzioni retribuite

Sopratutto per le persone la cui lingua madre non è l’italiano, un ottimo sistema per lavorare online è quello di tradurre testi.

Come nella creazione di contenuti, non è semplice emergere e farsi notare per il proprio valore, ma molti siti offrono la possibilità di lavorare da casa come traduttori. Anche privati e aziende possono avere la necessità di rivolgersi ad un traduttore, pertanto i traduttori online sono tra i freelance più richiesti dai clienti.

Per svolgere questo impiego, magari affiancato dalla redazione di contenuti web e ad altri tra i sistemi riportati in questa guida, ci vuole solo buona volontà e ottima conoscenza di almeno un’altra lingua. Le retribuzioni sono piuttosto elevate e di clienti che commissionano questo tipo di lavori se ne trovano molti.

8. Lavorare online gestendo un blog

Che sia personale o che parli di videogames non importa, basta che l’argomento trattato appassioni i lettori.

Lavorare online gestendo un blog è un altro impiego nella categoria della scrittura dei contenuti, come la redazione di testi per siti web, con la differenza che in questo caso non c’è alcun editore cui tenere conto.

Aprire un blog è semplice, moltissimi servizi offrono domini di terzo livello gratuiti insieme al servizio pubblicitario, che farà guadagnare attraverso i banner. La parte difficile sta nella costanza di aggiornare quotidianamente il blog, aggiungendo articoli sempre nuovi con immagini, link e ben strutturati anche dal punto di vista SEO. Se questo è il lavoro che si vuole svolgere online, è necessario affrontarlo con serietà.

Un blog può essere gestito anche da chi non possiede conoscenze informatiche: servizi come WordPress offrono temi e editor di testo html semplicissimi da usare.
Se la scrittura è una passione e si desidera trasformarla in un lavoro, è possibile gestire il blog mentre si scrivono contenuti, si partecipa a sondaggi e magari si scrive un e-book nei ritagli di tempo. Sono concetti di lavoro online che si possono integrare assieme per far si che in poco tempo il vostro compenso mensile cresca di pari passo con l’impegno iniziale investito. Il tutto a costo zero: niente investimenti, niente rischi.

Gestire un blog risulta quindi un ottimo impiego per chi vuole lavorare da casa tenendo con del proprio lavoro solo a se stesso, ma è un impiego da svolgere con impegno e costanza altrimenti il numero dei visitatori crollerebbe repentinamente e, di conseguenza, l’indotto pubblicitario.

9. Lavorare online tenendo video lezioni

Tenere video lezioni online significa condividere le proprie conoscenze con molti utenti. Può essere un’opportunità succosa per studenti universitari che offrono ripetizioni di matematica a ragazzi del liceo, come può essere un’occasione per i professionisti che possono insegnare il loro mestiere ad altri. Questa tipologia di istruzione si chiama e-learning.

Sfruttare l’e-learning per lavorare online può tranquillamente fruttare dai 30€ l’ora in su: basta che 10 iscritti paghino 3€ ciascuno e la video lezione sarà economica per l’allievo e proficua per l’insegnante.

In questo caso non si avrà la libertà totale di gestire i propri orari, o meglio, una volta fissati gli appuntamenti con gli iscritti si dovranno rispettare puntualmente date ed orari.
La professionalità in questo caso è di grande importanza, perchè si ha a che fare con un pubblico in carne ed ossa che osserva, seppur dall’altra parte dello schermo.

10.Lavorare online con le affiliazioni

Se si sceglie di lavorare online, le affiliazioni sono una particolare tipologia di pubblicità da valutare con cura, perché offrono margini di profitto considerevoli.
Amazon, siti di gioco online e tanti altri e-commerce pagano profumatamente chi inserisce per loro banner pubblicitari nel proprio sito web, ogni qualvolta che un cliente acquista tramite il banner.

  •  Amazon: offre percentuali che si aggirano tra il 3% ed il 15% per ogni acquisto fatto da un cliente attraverso uno dei banner pubblicitari sparsi dagli utenti nella rete. Ottimi compensi, se si possiede un blog, per incassare qualche centinaio di euro extra oltre le pubblicità tradizionali.
  • Siti di gioco d’azzardo e scommesse: questi siti pagano generalmente dal 15% al 35% del traffico generato dagli iscritti. Se dieci persone si iscrivono al sito di poker, spendendo cento euro al mese ciascuno, il guadagno sarà di 150€ al mese minimo.
  • Affiliazioni e-commerce: tanti siti offrono, come Amazon, la possibilità di inserire banner pubblicitari in giro per il web. Ogni qualvolta un utente clicca sul banner e genera un acquisto, si guadagna una percentuale.

Difficilmente questo sistema da solo permette di creare uno stipendio, ma integrato ad un sito web è una fonte di denaro extra

11.Lavorare online vendendo oggetti artigianali

Chi sa costruire oggetti artistici può impiegare il web per incontrare potenziali clienti. Esistono svariati marketplace dedicati alla compravendita di oggetti artigianali, ma è sufficiente aprire una pagina facebook dove si espone la merce ed invitare gli amici a fare pubblicità per trovare persone nella zona interessate ai manufatti.

Naturalmente il prezzo deve essere rapportato alla qualità dell’oggetto costruito, ma non svenduto: ogni manufatto è unico ed irripetibile e questo va evidenziato. Un oggetto artigianale, che sia una cassetta per le lettere intagliata oppure un portafoto, è una piccola opera d’arte da valorizzare al massimo con fotografie ad alta definizione e spiegazioni avvincenti sui materiali ed i tipi di lavorazioni cui l’oggetto è stato sottoposto.

In questo settore deve scendere in campo tutta la creatività possibile, perché sia i manufatti che la loro presentazione devono risultare interessanti ed originali.

Lavorare online con l’artigianato copre un mercato di nicchia d’élite, ovvero va a soddisfare il bisogno di quanti ricercano il bello, l’artistico, ed è un settore che non ha mai conosciuto crisi per chi sa farsi apprezzare.

12.Lavorare online vendendo oggetti usati

Chissà quante volte scendendo in cantina si notano la vecchia bici ormai troppo piccola, il motorino fermo da anni, giocattoli, mobili e tutti quegli oggetti che non si vogliono gettare, perché potrebbero sempre servire, ma si sa che non verranno mai riutilizzati.

Vendere online questi oggetti può essere un buon modo di ricavare qualche soldo, per di più liberandoci di quelle cose che non servono più.
Siti come eBay e subito.it sono specializzati nell’usato, dunque trovare un compratore non sarà un compito poi tanto difficile.

Vendere gli oggetti usati non è proprio un lavoro online, perchè la merce prima o poi finisce, ma affiancato ad altri metodi può aumentare l’introito mensile di parecchie centinaia di euro, oltre che liberare dall’ingombro di oggetti destinati a prendere polvere, che magari in mano ad altri possono riscoprire una nuova vita.

13.Lavorare online caricando video su YouTube

Come dicevamo all’inizio dell’articolo, non basta caricare un video su YouTube per veder schizzare il conto corrente alle stelle. YouTube come gli altri strumenti informatici deve essere impiegato in maniera ottimale.

Un account che voglia postare video che ricevono milioni di visualizzazioni deve essere:

  •  Interessante: l’argomento deve essere particolarmente ricercato.
  • Organizzato: le mini serie e i video riguardanti argomenti affini danno più visibilità all’account YouTube.
  • Professionale: Qualsiasi argomento trattato va girato con la migliore videocamera disponibile e l’audio deve necessariamente essere curato. E’ utile editare il video al fine di inserire titoli di testa e di coda, nonché tagliare le parti noiose.

I video vanno possibilmente postati con una frequenza giornaliera, così da fidelizzare gli utenti ed ottenere iscrizioni. Ogni iscritto vedrà nella sua pagina home i vostri video appena usciti e ad ogni click scatta il guadagno! YouTube permette di fare molti soldi ospitano pubblicità, ma le tariffe sono personalizzate sulla base dei contenuti offerti dal canale e non è possibile indicare un range. Solitamente sono superiori ai 3€ ogni mille visite.

Tutto questo rende il creare contenuti per YouTube un lavoro online appassionante e divertente!

14. Lavorare online aprendo un Bed & Breakfast

Basta una camera da letto per gli ospiti, una casa pulita e in ordine ed il gioco è fatto!
Lavorare da casa aprendo un piccolo Bed & Breakfast è semplicissimo nell’era di internet.
E’ sufficiente postare delle inserzioni in tutti quei siti specializzati in viaggi, per iniziare a ricevere prenotazioni di turisti che vogliono un posto tranquillo per dormire a tariffe convenienti.

Visto che gli italiani sono famosi per l’ospitalità, non sarà difficile accogliere calorosamente l’ospite e farlo sentire in famiglia.
Quando si lavora con i clienti è sempre bene ricordare che ogni cliente soddisfatto è una buona pubblicità.

15. Lavorare online cucinando per i turisti

La cucina casalinga italiana, si sa, è la migliore al mondo. Per questo sempre più turisti pagano per poter mangiare nelle case degli italiani ed assaporare davvero i piatti tipici della tradizione mediterranea.

Unire la passione per la cucina ad internet, in questo caso permette di ottenere cifre consistenti, considerando che i tedeschi arrivano con gli autobus in ogni stagione per assaporare la ricchezza enogastronomica italiana.

Per lavorare da casa cucinando per i turisti si possono inserire annunci nei siti di viaggi e contattarli direttamente spiegando il vostro progetto e chiedendo di fare da tramite!

Dovete calcolare bene quante persone potete ospitare comodamente ad ogni pasto e preparare un menù di quelli che faceva la mamma la domenica, per vedere i turisti sazi e soddisfatti consigliare la vostra cucina a tutti i loro amici.

16.lavorare online come programmatore

Se si possiedono conoscenze informatiche, quello del programmatore è un lavoro online che si può svolgere comodamente da casa, con un pc ed una connessione internet.

Nel caso in cui non si conosca nulla di linguaggi di programmazione è bene sapere che regioni ed enti territoriali offrono corsi formativi gratuiti per cimentarsi in questa professione.
Esiste una grande varietà di settori che richiedono ciascuno una specifica conoscenza del linguaggio di programmazione:

  • Programmazione internet: creazione di siti web, plug-in e pagine html.
  • Programmazione software: crazione di programmi per pc Windows, Linux e Mac.
  • Programmazione app: giochi per telefonino e applicazioni sono un settore in grande espansione, in cui è richiesto sempre più personale qualificato.
  • Programmazione macchine: vari linguaggi per la programmazione PLC, PIC, Arduino e altra strumentazione elettronica, utile se si desidera lavorare con aziende e professionisti.

Investire in un corso della durata di pochi mesi, garantisce la possibilità di lavorare online con ricavi interessanti. Se si progetta un software a pagamento o un app scaricata da tante persone, allora le cifre che si guadagneranno saranno molto maggiori di un normale stipendio.

17. Lavorare online come consulenti SEO

Questo è un altro incarico che richiede una competenza specifica, ovvero la conoscenza del Search Engine Optimization, l’ottimizzazione dei motori di ricerca.

Gli specialisti in questo settore sono estremamente richiesti, quando sono competenti e vengono ben retribuiti per i servizi resi.

Ottimizzare un sito per i motori di ricerca significa conoscere (e quindi studiare) le regole che governano gli algoritmi di Google e degli altri web browser, per poi andare a modificare il sito web rendendolo più facile da trovare mentre si fanno ricerche web.

E’ un mestiere online assolutamente fondamentale per la buona riuscita dei siti web e la richiesta nel settore è elevata. Si può benissimo partire come gavetta dopo aver superato un corso di formazione, per cominciare con piccoli incarichi. A mano a mano che l’esperienza cresce, cresceranno anche gli onorari per i lavori svolti.

Un esperto professionista chiede oltre mille euro per ottimizzare un sito web, lavoro che richiede al massimo una settimana di tempo per essere eseguito.

18. Lavorare online creando musica

Se la passione per la musica è forte, allora scopriamo qualcosa in più sul diritto d’autore. Ogni volta che qualcuno impiega una base musicale registrata alla SIAE è tenuto a versare una quota per i diritti d’autore, che sarà in parte versata all’autore ed in parte la tratterrà la SIAE.

Per rendere la passione per la musica un lavoro online redditizio, sarà necessario registrate un vasto assortimento di basi, canzoni e motivetti da diffondere sul web attraverso i siti specializzati. Occorre disporre di un semplice programma per l’editing del suono per cominciare, ma è bene ramentare che la concorrenza in questo settore è molto alta, dunque per essere notati servono abilità e molta dedizione per superare se stessi giorno dopo giorno.

Più persone sentono le vostre canzoni, maggiore sarà la possibilità che ne acquistino i diritti d’uso. Non dimentichiamo che tramite YouTube si possono pubblicizzare le composizioni, ed anche guadagnarci sopra inserendo i banner pubblicitari nei video.

19.Lavorare online come freelance tuttofare

Freelancer.com offre la possibilità a freelancer e datori di lavoro di incontrarsi in una piattaforma tecnologicamente avanzata per incrociare domanda ed offerta. E’ probabilmente l’opzione più comoda per lavorare online rispondendo alle offerte di impiego in linea con le proprie aspettative.

Sul sito esistono migliaia di lavori, dai semplici data entry (inserire dati dentro fogli elettronici) a lavori di grafica, progettazione siti web e tanto altro. Viene richiesto di compilare un profilo, in cui inserire tutte le competenze che si possiedono, dopodiché si è pronti a lavorare.

E’ il luogo ideale per chi se la cava bene in vari settori ed ama cambiare tipologia di incarico ogni giorno, visto che l’offerta è alta e variegata.
Inoltre, i datori di lavoro possono visionare i singoli profili, perciò è importante curare il proprio curriculum per essere assunti e ricevere offerte.

20. Lavorare online con il dropshipping

Un negozio online, senza magazzino, senza spedire nulla e senza pensieri? Il dropshipping è la risposta.
Molti commercianti e grossisti permettono a chi ne faccia richiesta di ottenere un catalogo di prodotti, dall’elettronica all’abbigliamento.

Solitamente i grossisti richiedono un versamento una tantum per abilitare il servizio.
Una volta ottenuto il catalogo, sarà sufficiente postare tutti i prodotti sui vari siti di compravendita online come ebay ed Amazon, per cominciare l’attività. E’ necessario cercare di offrire la merce a prezzi bassi almeno all’inizio, per ottenere i feedback positivi dagli acquirenti.

Con impegno, costanza e molto tempo a disposizione si può creare un business, perchè il dropshipping è un lavoro online che consiste nel ricevere l’ordine da un cliente, dunque incassare il prezzo, per poi ordinare a nome del cliente presso il grossista che provvederà alla spedizione della merce.

Semplice, ma non è facile ingranare in questo tipo di business senza pubblicizzarsi e creare offerte commerciali atte ad attirare l’attenzione del ciente. Occorre dunque fare molta pubblicità su Google e Social Network.